Valletta: un esempio di gestione PLIS

Da Casateonline
Un accordo tra i comuni aderenti al Parco della Valletta ed il Parco regionale della Valle Lambro per collaborare alla gestione di alcuni servizi.
E' questo il mandato che i sindaci lecchesi e monzesi aderenti al Plis si sono dati durante l'ultima assemblea. Trattandosi la Valletta di un Plis e quindi di un parco privo di una sede e di uno staff tecnico o di segreteria, ma del tutto legato ai comuni aderenti, in particolare al comune capofila, ovvero Cassago, si è deciso di procedere ad una collaborazione con il vicino Parco della Valle Lambro, un ente di natura regionale e quindi ben organizzato dal punto di vista gestionale. La collaborazione consentirà ai comuni aderenti al Plis della Valletta di disporre di uno staff preparato sia dal punto di vista tecnico che amministrativo, un supporto in più per le risorse umane a disposizione dei comuni. Esso si occuperà in particolar modo delle attività di segreteria e della progettazione di interventi, anche a carattere regionale. ''In realtà il servizio già esisteva ed ora andiamo a riorganizzarlo. Prima infatti, era gestito da figure esterne alle quali veniva affidato l'incarico dai comuni, oppure dal personale già a servizio delle amministrazioni coinvolte. La collaborazione con il Parco Valle Lambro ci consentirà di appoggiarci ad una struttura già ben avviata, trattandosi di un ente regionale'' ha spiegato il sindaco di Cassago, Gian Mario Fragomeli. Tra le ipotesi al vaglio dei comuni anche la possibilità di aprire uno sportello dedicato al Parco della Valletta presso il municipio di Cassago. Professionisti qualificati e preparati su ogni aspetto riguardante il Plis saranno presenti due volte al mese per rispondere alle esigenze dei cittadini. A questo proposito non è ancora stata definita una data di avvio del servizio. ''Sarà prima necessario avviare l'attività di back-office prima di aprire lo sportello al pubblico. Contiamo comunque di riuscirci in tempi ragionevolmente brevi'' ha concluso Fragomeli.

Commenti

Aggiungi un commento