Se sette anni vi sembran pochi...

 

Come è noto dalla fontana di Campsirago non scorre più acqua da quasi cinque anni e, nel tentativo di fare ipotesi, si è passati dalla captazione alla siccità passando per tubi rotti e privati poco collaboranti.
 
La cosa sta assumendo i caratteri della commedia tragi-comica al punto che ormai sono poche le persone, associazioni quando addirittura minoranze consiliari che non si siano cimentate con la spinosa questione nel corso di questi anni.
Peccato che forse, a non cimentarsi con determinazione, volontà politica e con l’autorevolezza istituzionale che compete ad un comune al quale non mancano certo gli strumenti per farlo, sembra essere proprio l’amministrazione comunale di  Colle Brianza.
Altrimenti non si spiegherebbe come è possibile che dalla prima dichiarazione del sindaco di Colle, a quella più recente, siano passati ben sette anni !!
La cronaca locale ci fornisce l’antefatto e l’aggiornamento sulla questione e a tal proposito vengono riportati fedelmente i virgolettati.
16 Novembre 2009.
Casateonline titolava : Campsirago : prosciugato il lavatoio. Si sospettano prelievi abusivi in rete.
“in un primo momento avevamo deciso di rifare un tratto di tubazione pensando che il problema fosse causato da una perdita della condotta. Da successive indagini abbiamo però appurato come l'acqua entri all'interno di una proprietà  privata per fuoriuscirne solo a tempi alterni. A questo punto abbiamo interpellato il gruppo alpini, Legambiente e i volontari della Protezione Civile con i quali è stata fissata una riunione per il primo mercoledì di dicembre. Per "tagliare la testa al toro" l'idea è quella di spostare il tubo interamente su suolo pubblico al fine di poter procedere ad una totale sostituzione visto anche lo stato di usura della condotta. In questi giorni il lavatoio dovrebbe trovarsi all'asciutto per via della siccità  stagionale, ma il legittimo sospetto di qualche "prelievo" avvenuto lungo la tubatura c'è e andrà  verificato".

12 Settembre 2015
Casateonline titolava : Campsirago: Monte di Brianza e sodalizi di nuovo in campo per far rinascere il lavatoio.
In questa circostanza si ricordava come ormai fossero quasi quattro anni dal momento in cui l’acqua della fontana ha cessato di sgorgare nell’antico lavatoio e a tal proposito
polizia locale e ufficio tecnico hanno effettuato un sopralluogo all'inizio di agosto. È stato accertato che il punto di arresto del flusso d'acqua si trova all'interno di una proprietà privata, ma con la sonda è stato difficile raggiungerlo. C'è qualcosa che impedisce lo scorrere dell'acqua". "Entro fine mese vogliamo avere le idee chiare per poter eventualmente intervenire e risolvere il problema" ha poi aggiunto Manzoni.
Dunque la dichiarazione del 2009 indicava in modo inequivocabile, una dichiarazione di intenti a prescindere da quali fossero le cause effettive.
Nell’Italia che attende tredici mesi per un esame clinico, anni per cause giudiziarie o permessi edilizi, sette anni per far tornare l’acqua ad una fontana, oltre tutto , di proprietà comunale, ci sembrano un bel primato. Sarebbe anche opportuno che le istituzioni non deludessero le aspettative delle associazioni di cittadini che hanno a cuore il territorio e le sue emergenze storiche e culturali.
Perché non c’è niente di più triste di una fontana dalla quale non scende più acqua.
E dunque saremmo lieti di conoscere modalità di intervento, tempistica e tabella di marcia, non dichiarazioni altisonanti perché sulla volontà di intervenire sembra che non ci siano dubbi…….o forse no ?

Associazione Monte di Brianza

Commenti

Aggiungi un commento