Figina: che storia!

 Impegnarsi perché un territorio diventi un parco non vuole dire tutelare solo specie animali o botaniche endemiche o rare per quel luogo.
Può voler dire piuttosto occuparsi del contenitore in generale affinchè si preservino, tutelino e valorizzino tutti i suoi contenuti. E naturalmente oltre a quelli evidenti a tutti, anche quelli di carattere storico, culturale ed antropologico.
Ecco perché la storia, in questo caso Figina, Galbiate è stata al centro dell’ultima iniziativa della nostra associazione.
Non una lezione in un’aula chiusa ma una sorta di lezione all’aperto nei luoghi dove è ancora oggi possibile respirare devozione e quiete in sintonia con l’ambiente circostante.

Una passeggiata per stare al centro della storia.
All’ idea di storia si associa indissolubilmente il concetto di passato ma a noi piace più pensare alla possibilità di intravedere il futuro.
La storia è quello che ha rappresentato per quel luogo o territorio la presenza di una importante chiesa, di un monastero, di un’importante famiglia nobiliare oppure ancora, di fatti o episodi che hanno coinvolto persone e cose.
Un territorio però ha anche la necessità di essere proiettato nel futuro, di capire e cogliere quali opportunità possa offrire a coloro che questi luoghi li abitano e ci vivono.
Dunque non territori da porre “ sotto vetro “ come si voleva un tempo ma territori da usufruire in equilibrio ed armonia con essi rispettandone le vocazioni tipiche.
Non a caso l’iniziativa prevedeva, alla fine, la degustazione di prodotti di una locale azienda agricola. E questo non deve essere visto solo come una sorta di “ specchio per le allodole “ o una “ furbata “ dal momento che in questo momento la gastronomia è molto di moda.
Un’uscita per cogliere il passato, il presente ma soprattutto il futuro di un territorio, perché possa continuare a vivere.

E non da ultimo, come associazione, il territorio per noi ha un valore omnicomprensivo non limitandoci infatti a promuovere i soli paesi attualmente aderenti al PLIS del Monte di Brianza.

Associazione Monte di Brianza

 

Commenti

Aggiungi un commento