Per Farfalle sul Monte di Brianza (puntata n.8)

 

 
In questa e nelle prossime puntate osserveremo da vicino una specie alla volta. In particolare concentreremo la nostra attenzione su farfalle che non sono ancora state descritte  per il Monte di Brianza. In questa “puntata” la nostra Laura ci parlerà del ritrovamento di un rarissimo esemplare di Glaucopsyche Alexis nei prati di Colle. Complimenti a Laura per l’interessante scoperta!
 
Giorno 22 maggio 2011, temperatura circa 20°C
 
Glaucopsyche alexis: una speciedi interesse naturalistico.
 
Quest’oggi mi trovo sui prati in località Colle Brianza. Si tratta di prati soleggiati e ricchi di ginestrino e altre Fabacee, l’ambiente ideale per farfalle della famiglia dei Licenidi. In particolare il Licenide predominante in quest’area è la specie Glaucopsyche alexis. Questa bella farfalla non ha un nome “volgare” in italiano. Gli inglesi, invece, che sono molto esperti in fatto di cultura e divulgazione lepidotterologica, la chiamano Green-underside Blue. Il maschio di questa specie ha le ali di colore azzurro con margini neri, mentre la femmina è completamente marrone con una sfumatura azzurra alla base delle ali. Il bruco, di colore verde o bruno, vive a spese di diverse specie di Fabacee, quali veccia, erba medica, trifoglio, lupinella, ginestra, ginestrella. I bruchi vivono anche a spese di alcune specie di formica. Essi infatti attirano le formiche grazie ad una sostanza acquosa zuccherina prodotta da una ghiandola dorsale. Le formiche, sono ghiotte di questo liquido e in cambio assicurano protezione al bruco. E’ possibile vedere la farfalla volare da aprile a luglio. Il ritrovamento di Glaucopyche alexis è molto interessante, perché questa specie si rinviene normalmente nei cosiddetti prati stabili, caratterizzati da una certa ricchezza floristica, e quindi di particolare pregio naturalistico.
                            
                                                              (Continua…alla prossima puntata)
 
Foto tratta dal sito “butterfly-guide.co.uk”
 

Laura Farina                                                             

Commenti

Aggiungi un commento