La notte della Civetta

Il Comitato Parco Locale del Monte di Brianza organizza per Il giorno sabato 19 marzo 2011 con partenza da Valgreghentino

LA NOTTE DELLA CIVETTA”
Ovvero una passeggiata notturna alla scoperta dell’affascinante mondo di gufi e civette del Monte di Brianza.
Il ritrovo sarà alle ore 20.00 presso la chiesa parrocchiale.
Saremo accompagnati in questa interessante passeggiata dai membri del Centro Ricerche Ornitologiche Scanagatta (C.R.O.S.) e dalla Protezione Civile di Valgreghentino.
Durante il percorso ci saranno letture a tema a cura di Scarlattine Teatro.
Per l’occasione si consiglia di portare una torcia e calzature comode
Dopo gli incontri con le amministrazioni comunali, la raccolta firme e le assemblee pubbliche nei comuni coinvolti dal progetto del PLIS, il Comitato mette in campo quest’altra interessante iniziativa. La notte della Civetta non è che la prima di una serie di uscite a tema sul territorio della nostra collina. Uscire per una passeggiata è certamente gradevole, si ha la possibilità di stare in buona compagnia, all’aria aperta e in posti gradevoli. E non solo.  Infatti, la cosa più importante è l’occasione per “ guardare dentro” alla nostra collina. Scoprire quali sono i contenuti e le peculiarità del monte di Brianza, che troppo spesso paga la  fretta o la nostra distrazione, venendo liquidato sommariamente come una collina quasi interamente ricoperta da boschi. Crediamo che in effetti questa sia la cognizione che molte persone abbiano del monte. Tuttavia, il passo importante che ognuno di noi deve fare, quale condizione preliminare e imprescindibile per tutelare e proteggere, è conoscere. Perché l’azione di tutela risulti efficace dobbiamo infatti sapere cosa c’è da preservare.  Le uscite saranno anche un importante occasione per “ fare sistema”, coinvolgendo le numerose associazioni che operano nel nostro territorio. Perché è solo in questo modo che è possibile trovare la soluzione a tanti problemi.
Intanto proseguono le serate del Comitato:
Da Merateonline:
“Tutela dell’ambiente e rilancio del territorio: queste le due parole d’ordine del Comitato per il Parco Locale del Monte di Brianza, che giovedì 3 marzo ha organizzato un’assemblea pubblica a Olginate spiegando i motivi che spingono i suoi volontari ad impegnarsi per la creazione di un’istituzione -parco per il territorio del San Genesio. Buona l’affluenza della cittadinanza di Olginate, consapevole della necessità di una seria tutela e timorosa che possano ripetersi situazioni disastrose come avvenuto in passato per la frazione di Consonno, deturpata da un progetto che ha distrutto l’intera frazione per far posto ad una “città dei divertimenti”, fallita dopo poco tempo lasciando l’intera struttura fino al giorno d’oggi in uno stato di incuria e abbandono. Dopo la proiezione del video sulla realtà odierna del Monte di Brianza e la presentazione del portavoce Franco Orsenigo, è intervenuto il dott. Massimo Merati, tecnico del Parco del Rio Vallone, che ha illustrato i costi e i benefici di un P.L.I.S (Parco Locale di Interesse Sovracomunale), una forma molto “snella” di Parco, che, nonostante i costi relativamente contenuti, può garantire notevoli benefici al territorio. Molto sensibile al tema l’amministrazione Olginatese, rappresentata nell’ occasione dall’assessore all’ambiente Petrelli: Olginate è stata infatti la prima tra tutte le amministrazioni comunali del territorio interessato al progetto ad avere approvato in consiglio comunale una delibera d’intenti per la realizzazione del Parco Locale.”
Leccoprovincia.it:

Commenti

Aggiungi un commento