CAI: progetto "SENTIERI SICURI"

“Sentieri Sicuri” è un progetto del C.A.I. pensato per promuovere iniziative volte alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente; in particolar modo prevede la risistemazione di alcuni sentieri del Monte di Brianza e la loro manutenzione, nonché la loro valorizzazione, nell’intero territorio provinciale, per mezzo della realizzazione di itinerari guidati.
Il progetto si inserisce nelle attività di conservazione e miglioramento dei sentieri che il CAI di Calco svolge con continuità da moltissimi anni, a fianco delle escursioni e di altre iniziative sociali e culturali.
L’attività sul territorio del Monte di Brianza prevede 6 domeniche di lavoro con almeno 3 squadre di volontari, composte ciascuna da 5/6 persone.
Nell’arco dell’anno questi turni impegnano circa 50 soci.
L' intervento è finalizzato alla manutenzione-prevenzione antincendio dei sentieri e al recupero di antichi manufatti (lavatoi, edicole ….), alla conservazione delle sorgenti, al rinnovo della segnaletica.
Inoltre, con questo progetto, il CAI è in grado di intervenire anche nei giorni feriali in caso di emergenza (caduta di alberi, piccoli smottamenti o altro).
Questa attività sul territorio, che dura da ormai vent’anni, ha consentito di predisporre una cartina specifica della zona, che riporta i principali sentieri e comprende cenni storici e naturalistici e ci ha permesso di coinvolgere le Amministrazioni Comunali interessate alla distribuzione del pieghevole della cartina stessa ai loro cittadini.
In questo campo di intervento, l’ultima idea a cui si sta lavorando è quella di coinvolgere altre sezioni del C.A.I., ubicate in zone dove non esiste collina o montagna, per far loro “adottare” un sentiero e permettere, in tal modo, sinergie importanti a favore del Monte di Brianza.
Più in dettaglio gli obiettivi e le attività previste dal progetto sono:
1)      Riqualificare il sentiero N. 1 del circuito del Monte San Genesio per permettere il     collegamento tra Galbiate e Olgiate Molgora;
2)      Mantenere percorribili e puliti gli 11 sentieri appartenenti al circuito del Monte San Genesio;
3)      Rendere accessibili e fruibili tali sentieri anche alle persone affette da disagio psichico in escursioni con accompagnamento, attività che già da un anno la Sezione di Calco sta svolgendo;
4)      Manutenzione e pulizia delle sorgenti che alimentano l’antico lavatoio di Campsirago;
5)      Stampa di materiale illustrativo e promozionale.
Concludendo, vale la pena di sottolineare che soltanto la preziosa attività dei volontari, il loro tempo, le loro competenze, il loro entusiasmo e la loro fatica renderanno concreto questo progetto, in tutto il suo valore ambientale, sociale e culturale.

Il nostro Comitato naturalmente appoggia questo progetto, e invita i suoi membri e tutti coloro che hanno a cuore il nostro territorio  a partecipare attivamente alla pulizia periodica dei sentieri, necessaria base di partenza per una reale e concreta tutela del Monte di Brianza.

Commenti

Aggiungi un commento